Il Venezia a caccia del Como

I veneti vincono e tengono nel mirino i lombardi. Cede il passo la Cremonese, pari nel derby ligure

Il pareggio di Pohjanpalo (La Presse)

 

Catanzaro-Cremonese 0-0

Pareggio per 0-0 che non accontenta nessuno al Ceravolo tra Catanzaro e Cremonese. Pronti via, subito un'occasione per gli ospiti con Johnsen, il cui tiro nel cuore dell'area finisce a fil di palo. Poi, sono i padroni di casa a rendersi pericolosi: Iemmello serve Vandeputte che conclude, ma il suo tiro è deviato provvidenzialmente da Ravanelli. Le due squadre si affrontano a viso aperto con continui capovolgimenti, ma a mancare è l'ultimo passaggio. Al 28' Fulignati è miracoloso sulla conclusione ravvicinata di Pickel, dopo è Ambrosino a sfiorare la porta al termine di una lunga sgroppata. Sul finire del primo tempo, Johnsen ha ancora la palla del vantaggio dopo un errore in disimpegno di Vandeputte, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Il secondo tempo si apre subito con una Cremonese più pimpante, che colpisce una traversa con Castagnetti. Poi tanto equilibrio e pochi guizzi fino ai minuti finali, quando Stoppa sbaglia un rigore in movimento.

 

Lecco-Venezia 1-2

Il Lecco mette sotto il Venezia per sessanta minuti, ma poi si arrende su un'uscita sbagliata da calcio d'angolo del proprio portiere, che peraltro ha parato tutto il resto, che regala il pari a Pohjanpalo, arrivato a venti gol in campionato. Questo dopo che Buso al 21' pt aveva fatto esultare i 4 mila del Rigamonti-Ceppi con un eurogol: contropiede, sterzata in area e tiro sul secondo palo. Un vantaggio meritatissimo nel primo tempo, ribaltato dalla ripresa essenzialmente dalla maggior qualità dei cambi tra Lecco e Venezia. Vanoli infatti inserisce Gytkjaer, Zampano e Altare e cambia la partita. Il pareggio di Pohjanpalo, come detto, è però la svolta perché fino a quel momento, il 13' della ripresa, il Venezia non era arrivato mai al tiro in maniera pericolosa. Dopo, invece, sono bastati due minuti agli arancioneroverdi per ribaltare il risultato con un gran tiro di Busio dal limite, deviato da Lepore. Vince il Venezia, che mantiene così vive le sue speranze di secondo posto.

 

Spezia-Sampdoria 0-0

Lo Spezia non va oltre lo 0-0 contro la Sampdoria nonostante la superità di gioco ed occasioni. I ragazzi di D'Angelo partono forte, anche se per i primi 20 minuti non creano occasioni nitide. Nell'ultima parte del tempo i bianchi cambiano marcia e costringono gli ospiti a difendersi. Vanno vicino al gol Kouda, Verde e di nuovo Kouda, mentre arbitro e Var ignorano un fallo di mano di Borini in piena area di rigore suscitando le proteste del 'Picco'. A inizio ripresa la spinta offensiva dello Spezia continua e Kouda manca una favorevole occasione da distanza ravvicinata. La pressione continua ed i continui cross di Elia mettono a dura prova la difesa dei blucerchiati che però si salva sempre. Ci prova Verde un paio di volte dal limite ma le sue conclusioni terminano a lato. I cambi di entrambi gli allenatori rendono la gara più equilibrata anche se lo Spezia ci prova sino alla fine. Proprio ad un soffio dalla fine Di Serio ruba palla a centrocampo e si invola verso Stankovic battendolo alla sua sinistra. Di Bello in un primo momento concede il gol, ma viene richiamato dal Var per un fallo dello stesso attaccante su Ghilardi. Finisce così, con tanto rammarico da parte spezzina.

 

Sudtirol-Cittadella 0-0

Al Druso Südtirol e Cittadella si portano a casa un punto a testa che consente ad entrambe di cementare l'obiettivo salvezza. Gara con pochissime emozioni e tutte nella prima parte. Al 2' gran tiro di Carissoni con la palla che sbatte sulla parte bassa della traversa. Al 23' azione insistita del Südtirol con Molina, che, in area di rigore, cerca lo spazio per il tiro, palla carambolata sui piedi di Odogwu che conclude di poco a lato. Al 34' Poluzzi si deve distendere per deviare in angolo una palla pericolosa inzuccata da Pittarello. Occasione per il Südtirol al 45' con il traversone di Molina che viaggia sino nella zona di Davi il cui tiro di prima intenzione costringe Kastrati alla non facile deviazione. Nella ripresa una sola chance per i padroni di casa su angolo battito da Casiraghi: a centro area stacca Odogwu, ma spedisce alto sopra la traversa. Termina 0-0.

 

 

Tutte le news

Lega B

A Balata il premio Renato Cesarini

A Jesi celebrato l'ex campione italo-argentino. Riconoscimenti anche a Sacchi, Spalletti, Krause e Gabrielloni

Serie BKT

Cremonese-Venezia a Colombo

Il primo atto della finale playoff sarà diretto dall'arbitro internazionale della sezione di Como

Primavera 2 2023-24
Serie BKT

Venezia - Udinese atto finale

Lagunari e friulani in campo sabato 1° giugno per decretare l'ultima promozione in Primavera 1, si salva il Crotone in zona playout

Lega B

Balata agli studenti della Luiss: Siete il futuro del calcio

Lezione del presidente della Lega B agli allievi del master Management per lo Sport dell'università romana

Serie BKT

La Cremonese risponde con un poker

Gli uomini di Stroppa raggiungono il Venezia in finale dopo il 4 a 1 al Catanzaro

Serie BKT

Cremonese-Catanzaro vale il secondo pass per la finale

La seconda semifinale dei playoff ci regalerà il nome della squadra che dovrà scontrarsi col Venezia per il sogno Serie A

loading
expand_less