Quarta doppietta per Tremolada

Le curiosità dopo la 35a giornata: centesima per Sottil, Coda alla caccia di Immobile

100 Vittoria numero 100 per Andrea Sottil in campionati professionistici, da allenatore: 10 in B e 90 in Lega Pro, includendo la sola regular season. Per il “suo” Ascoli quarta vittoria di fila e 26 punti nel girone di ritorno, dove sarebbe quinto in classifica, a braccetto con Brescia e Salernitana.

 

22 Rete numero 22 per Massimo Coda, sempre più capocannoniere della Lega B 2020/21 e che, da ieri, ha stabilito il suo nuovo record di segnature in singola stagione, infragendo i 21 centri al Benevento 2018/19 (sempre tra i cadetti). Il capocannoniere che, da quando è nata la Lega B, ossia dal 2010, ha vinto la classifica marcatori con il maggior numero di gol è stato Ciro Immobile (Pescara, 28, nel 2011/12): riuscirà Coda a eguagliarlo o batterlo nelle prossime 3 giornate ?

 

1 Prima vittoria allo “Stirpe” nel 2021 per il Frosinone, che non incamerava i 3 punti in casa dal 3-2 sul Chievo del 5 dicembre 2020.

 

10 / 14 Pisa con due momenti della gara davvero critici nel corso della Lega B 2020/21: i nerazzurri hanno subito 24 dei loro 51 gol totali (poco meno del 50%) tra i primi 15’ di gara (10, come il Pescara) e gli ultimi 15’, recuperi inclusi (14, record in solitario).

 

2 In coda due verdetti aritmetici: la Virtus Entella è retrocessa in Serie C dopo due stagioni tra i cadetti. Il Pescara, a –12 dalla sest’ultima e –11 dalla quint’ultima, non può più centrare la salvezza diretta, ne – se andrà ai playout – potrà giocare in casa la gara di ritorno. In 3 partite gli abruzzesi devono “mangiare” 7 punti al Cosenza, essendo a –6 adesso ed in svantaggio negli scontri diretti contro i calabresi.

 

Il personaggio della settimana – Luca Tremolada, quarta doppietta in carriera, seconda in B, prima nel Cosenza segna i gol della speranza per la formazione di Occhiuzzi che “spazza via” il Pescara 3-0 e resta quart’ultima, con +1 sulla Reggiana, ma anche –5 dall’Ascoli.

 

Fonte Footballdata.it

Nella foto la Presse Tremolada