Matteo Tramoni: il ritorno in campo ha il sapore della rinascita

L’attaccante del Pisa è tornato dopo mesi di stop e in 12 minuti ha ribaltato una partita pazza all’Arena Garibaldi

Nella foto LaPresse Tramoni del Pisa ritorna in campo con una doppietta decisiva per i toscani

 

Dalla Sampdoria al Palermo, dal Luigi Ferraris all’Arena Garibaldi, dall’incubo alla rinascita.  A questo punto del campionato si potrebbe riassumere così la stagione 2023-2024 di Matteo Tramoni.

Il classe 2000 di piede mancino partiva come uno dei giocatori più talentuosi del reparto offensivo del Pisa di Alberto Aquilani, ai nastri di partenza del torneo cadetto. Dopo aver giocato, rispettando le attese, i primi 81 minuti nel match d’esordio della Serie BKT 2023-2024 il 25 agosto contro la Sampdoria, nel finale di partita Tramoni si infortuna gravemente, in un match in cui aveva timbrato il cartellino dopo meno di un quarto d’ora. Dal modo in cui Tramoni rotola per terra e lamenta dolore dopo un duello con un avversario, si capisce che le smorfie palesano che sotto c’è qualcosa di preoccupante. Lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Ad oggi il più grave degli infortuni per la squadra del tecnico romano, oltre a quello col maggior periodo di convalescenza. Il resto è un percorso complesso e doloroso. L’operazione da parte dell’equipe del dottor Guardoli, i normali tempi di riabilitazione e riatletizzazione, almeno 6 mesi, poi il progressivo rientro in rosa e infine il ritorno in campo. E arriviamo appunto alla 31a giornata della Serie BKT 2023-2024, alla sfida dell’Arena Garibaldi del giorno di Pasquetta, una delle sfide più pazze del turno.

Dopo il primo tempo il risultato recita 0-2 per il Palermo grazie alle reti di Brunori e Lund. Rimonta in quattro minuti del Pisa, tra il 59’ e il 63’, con D’Alessandro e Bonfanti. Al minuto 76’ Brunori, ancora lui, sigla su rigore il 2-3 per i rosanero. Sembra il colpo finale che chiude i giochi, anche se i siciliani devono fare i conti con l’uomo in meno. A quel punto Mister Aquilani si gira verso la panchina, chiama Tramoni e gli dice di entrare in campo velocemente.

L’attaccante non se lo fa ripetere due volte. “Quando sono entrato ho visto che c’era la possibilità di riprendere la partita. Ho pensato soltanto a fare il mio dovere e a segnare” ha spiegato in un’intervista a fine gara. E quello che ha fatto in campo è stato davvero incredibile. Al minuto 84’, 6 minuti dopo aver riassaporato il campo dopo 221 giorni dal brutto infortunio, Tramoni con un diagonale da fuori area di destro (non il suo piede preferito) batte Pigliacelli. E siamo 3-3. Passano altri sei minuti e al minuto 90’ il ragazzo originario della Corsica si avventa su una respinta corta in area palermitana, il controllo è di quelli da giocatore superiore, prende la mira e sempre di destro segna il gol del definitivo 4-3. È l’apoteosi: l’incubo si spegne e la rinascita diventa concreta.

 “A fine partita – ha raccontato Tramoni - mi sono commosso. Ho ripensato a questi sette mesi, che sono stati lunghissimi. Tornare così è stato davvero incredibile. Non riesco a spiegarlo a parole”.

 

 

Tutte le news

Serie BKT

Reggiana, traccia audio per spettatori con disabilità visive

Per la prima volta nella storia della Serie B, il match Reggiana-Cosenza sarà messo a loro disposizione attraverso un sistema di audiodescrizione

Primavera 2 2023-24
Primavera 2

L'Albinoleffe corsara a Parma

I bergamaschi si aggiudicano lo scontro diretto con gli emiliani e si portano a -1 dal secondo posto; nel girone B il Cesena mantiene sette punti di…

Serie BKT

Cittadella, gol "tricolore"

I granata sono andati in rete solamente con calciatori italiani, il marchio di fabbrica della Serie BKT

Serie BKT

Giudice Sportivo, sei squalificati

Le decisioni al termine della 14a di ritorno: tutti fermati per un turno

Lega B

Il Gentleman Simoni a Claudio Ranieri

Consegnato al tecnico del Cagliari il premio organizzato da Gianfranco Fasan e Lega B dopo le votazioni dei 20 allenatori della Serie BKT

LNPB 2023-24
Lega B

Assemblea Lega B: rischi allargamento competizioni internazionali e depauperamento tornei nazionali

Numerosi temi all'Ordine del giorno, a partire dall'interrogazione in Commissione europea circa la difesa dei tornei domestici, quindi i progetti di…

loading
expand_less