Cremonese e Modena, vittorie nel derby

Parma sconfitto, ne approfittano grigiorossi e Venezia, non il Como ko con l'Ascoli. Il Cosenza passa a Bolzano

Ponsi segna il 3 a 0 per il Modena (La Presse)

 

Como-Ascoli 0-2

Successo sorprendente e importantissimo, ma soprattutto meritato, per l'Ascoli in casa di un Como, messo in difficoltà dalla squadra di Castori per tutta la partita. A sfavore della squadra di Roberts anche l'inferiorità numerica seguita all'espulsione di Odenthal per una gomitata su Rodriguez, episodio che ha costretto i padroni di casa a giocare in dieci uomini per oltre mezz'ora. Ma già fino a quel punto il Como ha faticato a trovare la strada del gol, soffrendo il maggiore agonismo degli avversari. E così, corner dopo corner - nove quelli dell'Ascoli contro i due soli del Como, gli ospiti sono riusciti con tenacia ad arrivare alla vittoria. Di Mendes, con un colpo di testa che non trova opposizione da parte della difesa comasca, la prima rete. E poi, senza che il Como trovi la capacità di reagire, il sigillo messo da una punizione di Falzerano che Cassandro devia nella sua porta.

 

Cremonese-Brescia 1-0

La Cremonese vince anche il derby di ritorno e supera il Como in classifica portandosi al secondo posto insieme al Venezia. Numeri strepitosi per i grigiorossi di Stroppa alla sesta vittoria consecutiva casalinga senza incassare gol (undici clean sheet in campionato). A risolvere il match ci pensa l'argentino Abrego entrato poco dopo l'avvio per un problema fisico che ha fermato Collocolo. Vittoria meritata della Cremonese che fa la partita contro un Brescia che resta coperto e non crea praticamente occasioni. I tentativi dei grigiorossi nella prima frazione sono diversi ma il più pericoloso è un colpo di testa di Coda al 19' che Andrenacci si distende a intercettare. I grigiorossi mantengono il possesso palla e al 30' passano. Abrego triangola al limite con Vazquez, poi in area chiede lo scambio stretto a Coda e sulla palla di ritorno si allunga rubando il tempo ad Andrenacci con una scivolata precisa. Nella ripresa le rondinelle escono prevedibilmente allo scoperto impedendo alla Cremonese di giocare come in precedenza. Il risultato è solamente una minore pericolosità della Cremonese che comunque dietro non corre mai pericoli. Il solo tiro effettuato da Bianchi e parato da Jungdal avviene in fuorigioco. In pieno recupero è Zanimacchia a sfiorare il raddoppio con un tiro a giro parato da Andrenacci.

 

Modena-Parma 3-0

Il Parma capolista che non perdeva da 8 gare sbatte sul Modena versione derby. La squadra di Bianco interrompe la striscia negativa (2 punti in 6 gare, ultimo successo il derby con la Reggiana il 2 dicembre) con una gara sontuosa e un 3-0 che non ammette repliche, tronando in zona playoff, mentre i ducali vedono la Cremonese avvicinarsi a -4. Bianco cambia modulo col 3-5-2 e in 23' la gara è quasi chiusa: al 14' Battistella riceve sulla trequarti e lascia partire una conclusione che si insacca vicino all'incrocio con Cichizola non impeccabnile. Passano 9' e arriva la seconda rete di fila per Abiuso che entra in area servito da Ponsi, salta Balogh, poi batte Chichizola. L'unico acuto ospite è di Estevez, ma Seculin (preferito a Gagno) è sul pezzo. Nella ripresa dopo 2' azione travolgente di Battistella, che supera Hernani di potenza poi premia il taglio di Ponsi, che incrocia per il 3-0. Il resto è controllo per il Modena, col Parma pericoloso solo con Di Chiara al 41' (Seculin c'è) e Partipilo nel recupero (fuori).

 

Sudtirol-Cosenza 0-1

Il Cosenza sbanca il Druso. Il gol di Fabrotta decide la gara, sistemando al tappeto un Südtirol che ha fatto veramente poco per spaventare il lupo della Sila. Al 25' Florenzi gira la palla di testa centralmente, Poluzzi argina con un pizzico di difficoltà. Il Südtirol è volitivo, ma rinchiuso in un'idea che non riesce ad esprimere. Al 3' della ripresa un contrasto in area tra Kofler e Mazzocchi richiede l'intervento del Var, per decifrare il tocco di mano che per l'arbitro Chiffi vale il calcio di rigore. Dal dischetto Forte si lascia ipnotizzare da Poluzzi ed il rasoterra angolato dell'attaccante rossoblù è parato a terra dal bravo portiere biancorosso. Al 9' risponde il Südtirol con il cross di Arrigoni che Masiello di testa traduce sul palo. Al 17' Masiello pennella profondo per il colpo di testa di Merkaj sul quale si supera Micai che devia in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina l'estremo del Cosenza si supera ancora su tiro ravvicinato scagliato ancora da Merkaj. Non può far nulla Poluzzi al 28' quando Frabotta esplode un sinistro terra aria da fuori area che si insacca nell'angolo basso del secondo palo.

 

Venezia-Ternana 1-0

La Ternana mette a lungo i bastoni tra le ruote del Venezia. Poi, a 6' dalla fine, Capuano rinvia, la palla finisce sullo stinco di Busio e quindi in porta nell'incredulità generale. Nel primo tempo i veneti sprecano due occasioni nitide per segnare prima con Johnsen (grande parata di Iannarilli al 2') e poi con Gytkjaer (fuori, da due passi, al 17') quindi anche Pohjanpalo (17') non trova la porta dopo un errore di Casasola. Il Var (24'), dopo ben 4', annulla un gol a Gytkjaer per millimetri. Nella ripresa Iannarilli frena Busio (11'), Altare centra in pieno la traversa, Olivieri spara fuori (37') prima del gol di Busio che regala la vittoria al Venezia.

 

 

Tutte le news

Serie BKT

Reggiana, traccia audio per spettatori con disabilità visive

Per la prima volta nella storia della Serie B, il match Reggiana-Cosenza sarà messo a loro disposizione attraverso un sistema di audiodescrizione

Primavera 2 2023-24
Primavera 2

L'Albinoleffe corsara a Parma

I bergamaschi si aggiudicano lo scontro diretto con gli emiliani e si portano a -1 dal secondo posto; nel girone B il Cesena mantiene sette punti di…

Serie BKT

Cittadella, gol "tricolore"

I granata sono andati in rete solamente con calciatori italiani, il marchio di fabbrica della Serie BKT

Serie BKT

Giudice Sportivo, sei squalificati

Le decisioni al termine della 14a di ritorno: tutti fermati per un turno

Lega B

Il Gentleman Simoni a Claudio Ranieri

Consegnato al tecnico del Cagliari il premio organizzato da Gianfranco Fasan e Lega B dopo le votazioni dei 20 allenatori della Serie BKT

LNPB 2023-24
Lega B

Assemblea Lega B: rischi allargamento competizioni internazionali e depauperamento tornei nazionali

Numerosi temi all'Ordine del giorno, a partire dall'interrogazione in Commissione europea circa la difesa dei tornei domestici, quindi i progetti di…

loading
expand_less