Cremonese-Catanzaro vale il secondo pass per la finale

La seconda semifinale dei playoff ci regalerà il nome della squadra che dovrà scontrarsi col Venezia per il sogno Serie A

 

La sfida di andata ci aveva regalato forse lo spettacolo migliore visto a questo punto dei playoff. Oggi Cremonese e Catanzaro si ritrovano nel giro di poche ore per dare seguito al palpitante pareggio del primo atto tra le due squadre.

Al Ceravolo, fortino calabrese, la Cremonese era riuscita ad andare in vantaggio e prendere le distanze addirittura con due reti. Ci aveva pensato dopo nemmeno un quarto d'ora Frank Tsadjout a mettere subito le cose in chiaro per la Cremonese. A inizio della ripresa, invece, la leggenda Daniel Ciofani con una torsione in area bissava il vantaggio, manifestando quella superiorità che tutti si aspettavano alla vigilia.

Ma se c'è una cosa che il Catanzaro ci ha insegnato in questi playoff, è sicuramente quella di non dare mai per spacciata la squadra di Vivarini.
Il club calabrese ha affascinato tutti durante questa stagione per la propria proposta di gioco e, anche attraverso la propria identità, le aquile sono riuscite poi a pareggiare la sfida con i goal di Biasci e Brignola fino a sfiorare addirittura il vantaggio in rimonta, svanito solo per una grande parata di Saro.

Oggi allo Zini si gioca la gara di ritorno che per ritmi, intensità e sorprese può non avere nulla da invidiare ai primi 90 minuti visti in precedenza. A far la differenza questa volta potrebbero esserci alcuni ragionamenti strategici, dovuti al fattore campo e al vantaggio in classifica della Cremonese, maturato durante la regular season. In caso di pareggio, infatti, la Cremonese passerebbe direttamente in finale senza la necessità di giocare i supplementari. Dal punto di vista del fattore campo allo Zini ci sarà il sold out, quindi una grande spinta da parte del tifo grigio rosso con quasi 13mila presenze. Sold out anche il settore ospiti che sarà animato da 2.500 tifosi giallorossi.

Alcune curiosità e numeri su Cremonese-Catanzaro.
Nelle ultime due occasioni in cui una squadra ha pareggiato in casa la gara di andata ai playoff di Serie B, questa ha poi passato il turno, dopo che c’erano stati altrettanti passaggi del turno nelle 17 precedenti occasioni. Nella gara di andata ha trovato il gol Daniel Ciofani, all’età di 38 anni e 295 giorni; l’unico calciatore ad aver segnato in età più avanzata in queste fasi della competizione è stato Christian Maggio, il 12 maggio 2022 con il Vicenza all’età di 40 anni e 90 giorni.
Tra le squadre contro cui non ha mai perso in casa in Serie B, inclusi playoff/playout/spareggi, il Catanzaro è una delle due, alla pari del Taranto, affrontate più volte dalla Cremonese (nove entrambe): in queste sfide casalinghe contro la formazione giallorossa, i lombardi hanno ottenuto quattro successi e cinque pareggi.
A livello di singoli Stroppa recupera Collocolo, mentre oltre agli indisponibili di lunga data, i due allenatori non dovranno sopperire ad assenze pesanti.

Calcio di inizio allo stadio Zini di Cremona alle 20:30. In TV su Sky Sport, NOW TV e Dazn.
 

 

 

Tutte le news

Serie BKT

Europei, oggi la Romania targata Serie BKT

Sono 13 i giocatori di B in Germania, cinque agli ordini di Iordanescu. Intanto buoni i numeri di Mlakar, Nagy e Stojanovic

Serie BKT

Benvenuta Carrarese

1 a 0 al Vicenza, i toscani tornano in B dopo 76 anni. I complimenti di Balata

Serie BKT

Balata, convegno sul futuro del calcio

Lectio Magistralis del presidente della Lega B presso l’aula magna dell’Università di Sassari, al centro le prospettive del sistema calcistico…

Serie BKT

Giudice Sportivo, tre squalificati

Le decisioni al termine di Venezia-Cremonese, finale di ritorno playoff: tutti fermati per un turno

Lega B

Balata si gode i numeri da record

Media gol, spettatori, imprevedibilità, tanti i motivi per sorridere in questa stagione

Serie BKT

Gytkjaer MVP della finale

Premiato dalla Managing Director of BKT Europe Lucia Salmaso e da Mauro Balata a fine gara

loading
expand_less