14a giornata Serie BKT 2021/2022: i precedenti

Frosinone, Monza, Reggina, Spal e Ternana a caccia della prima vittoria nel confronto diretto con le rispettive avversarie

Foto Alessandro La Rocca/LaPresse 21 novembre 2021 - Pisa, Italia sport, calcio Pisa vs Benevento - Campionato di calcio Serie BKT 2021/2022 - Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani. Nella foto: Riccardo Improta, Benevento, Photo Alessandro La Rocca

 

 

La 14a giornata di andata del campionato di Serie BKT 2021/2022 è ormai alle porte. In attesa che le squadre scendano in campo, ecco precedenti e curiosità dei match che si disputeranno.

 

Crotone – Vicenza (venerdì 26 novembre, ore 18.00)

Sono 11 i precedenti ufficiali disputati in Calabria tra le due formazioni: bilancio di 2 vittorie rossoblù, 3 pareggi e 6 affermazioni biancorosse. Vicenza a secco allo “Scida” da ben 284’, ultima rete firmata da Misuraca al 76’ di Crotone-Vicenza 2-2 nel torneo cadetto 2011/12: da allora si contano i residui 24’ di quel match ed i restanti 270’ delle intere partite Crotone-Vicenza 1-0 nella B 2012/13, 0-0 nella B 2014/15 e 2-0 nella B 2015/16.

Un solo successo per il Crotone nelle ultime 16 partite ufficiali, 2-1 il 16 ottobre scorso in Serie BKT contro il Pisa allo “Scida”; nelle restanti 15 sfide i rossoblu hanno raccolto 8 pareggi e 7 sconfitte.

Nelle ultime 40 gare ufficiali soltanto una volta il Crotone non ha subito reti, nello 0-0 in casa contro la Fiorentina lo scorso 22 maggio, ultima giornata del campionato di serie A 2020/21; nei restanti 39 match sono stati 93 i gol incassati.

Il Crotone è una delle due formazioni ad aver effettuato meno sostituzioni del campionato di Serie BKT 2021/22 dopo 13 giornate: 51 su 65 a disposizione, alla pari del Parma.

Crotone e Vicenza sono due delle 5 squadre cadette 2021/22 che hanno subito più espulsioni dopo 13 giornate: 3 per parte, come Pisa, Monza e Parma. Il Crotone risulta anche una delle due compagini ancora senza “rossi” in favore, come i corregionali del Cosenza.

Crotone e Vicenza sono le due formazioni della Serie BKT 2021/22 che subiscono più reti nei 15’ prima della pausa, ossia dal 31’ al 45’ inclusi recuperi: 10 i biancorossi, 7 i calabresi.

Il Vicenza è la squadra più ammonita della Serie BKT 2021/22: 49 cartellini gialli inflitti ai biancorossi, media – in 13 giornate – di 3,77 ad incontro.

Vicenza, in trasferta, a porta aperta da 18 partite ufficiali consecutive ed ultimo “clean sheet” in Brescia-Vicenza 0-3 del 4 gennaio scorso (Serie B); in queste 18 gare sono state 35 le reti incassate dai veneti.

Pasquale Marino e Cristian Brocchi alla sesta sfida tecnica ufficiale: ad ora comanda il coach rossoblu 2 vittorie ad 1 (tutti successi casalinghi), con due pareggi a chiudere il bilancio.

Pasquale Marino ex di turno: l’attuale coach del Crotone ha guidato i biancorossi in Serie B dal novembre 2014 al marzo 2016, sommando 67 panchine di cui 22 vinte, 25 pareggiate e 20 perse.

 

 

Lecce – Ternana (venerdì 26 novembre, ore 20.30)

I precedenti ufficiali in Salento tra le due squadre sono 11, con umbri mai vittoriosi: a bilancio 7 successi salentini e 4 pareggi.

Il Lecce conta 3 primati nella Serie BKT 2021/22: una delle due formazioni che ha perso di meno (1 volta in 13 turni, come il Frosinone), una delle 3 ancora imbattute in casa (come Pisa e Monza, ultima sconfitta interna salentina datata 1 maggio scorso, 1-3 in B dal Cittadella – da allora 4 successi ed altrettanti pareggi giallorossi in 8 match a “Via del Mare”) e miglior difesa del torneo (10 gol al passivo, come il Frosinone).

Dopo 13 turni della Serie BKT 2021/22 Lecce ancora senza rigori ed espulsioni a sfavore: nella prima classifica salentini a pari merito di Cittadella e Cremonese, nella seconda di Cittadella e Frosinone.

Lecce a quota 12 risultati utili consecutivi, 6 vittorie ed altrettanti pareggi: ultimo k.o. – unico stagionale – datato 22 agosto scorso in serie B, Cremonese-Lecce 3-0. Porta salentina chiusa oramai da 203’, con ultima rete subita al 67’ di Lecce-Cosenza 3-1 dell’1 novembre scorso (marcatore Caso), da cui si contano i restanti 23’ contro i calabresi e le intere gare contro Parma (4-0 casalingo) ed a Frosinone (0-0).

Lecce-Ternana metterà di fronte i due attacchi più prolifici della Serie BKT 2021/22, alla 13° giornata, dopo il Brescia, capoclassifica con 26 marcature. Sono 21 i gol segnati da giallorossi e rossoverdi.

Ternana a secco lontano dal “Liberati” una sola volta nelle ultime 28 trasferte, sconfitta 0-2 a Cremona il 2 ottobre scorso in serie B: nelle restanti 27 gare sono 63 le marcature rossoverdi.

Ternana tra le quattro formazioni che hanno sfruttato maggiormente le sostituzioni nelle 13 giornate di serie BKT 2021/22: 64 effettuate su 65 a disposizione, come Perugia, Brescia e Reggina.

Primo confronto tecnico ufficiale tra Marco Baroni e Cristiano Lucarelli.

 

 

Alessandria – Cremonese (sabato 27 novembre, ore 14.00)

Sono 22 le sfide ufficiali in Piemonte fra le due compagini: a bilancio 12 successi dei padroni di casa, 9 pareggi ed una sola vittoria grigiorossa. La prima sfida assoluta fra le due squadre si è giocata in serie A, nel primo campionato su girone unico: era il 16 febbraio 1930, vinsero 3-0 i grigi di casa con rete di Armando Lauro e doppietta di Giovanni Ferrari.

Alessandria una delle 5 formazioni cadette 2021/22 che segnano di meno dalla panchina (1 sola rete di subentranti, come Ascoli, Spal, Cittadella e Perugia) e che perde nelle riprese più punti rispetto ai risultati del 45’, -3, come il Pordenone.

Formazione di Longo assai fragile in 3 precisi momenti delle partite dopo 13 turni della Serie BKT 2021/22: 5 reti subite nei primi 15’ di gioco (record in solitario), 5 subito dopo la pausa (dal 46’ al 60’ inclusi recuperi, come Vicenza e Cosenza), infine nei 15’ finali di gara (7 incassati tra 76’ e 90’ più extratime, anche qui record solitario).

Cremonese in serie positiva da 4 giornate, striscia record 2021/22: score di 1 successo e 3 pareggi, con ultimo k.o. lo 0-1 di Brescia dello scorso 23 ottobre.

Cremonese ancora senza rigori a sfavore alla 13° giornata: primato grigiorosso condiviso con Lecce e Cittadella. I lombardi sono da record per numero di quelli calciati, 4, come il Como di Gattuso.

Terzo incrocio tecnico ufficiale tra Moreno Longo e Fabio Pecchia: a bilancio la doppia sfida della serie B 2016/17 in cui Longo allenava la Pro Vercelli e Pecchia l’Hellas Verona, 3-0 in Veneto nella gara d’andata in favore dei gialloblu ed 1-1 al ritorno, al “Piola”.

 

 

Ascoli – Monza (sabato 27 novembre, ore 14.00)

Ottavo confronto ufficiale al “Del Duca” tra le due formazioni, con Monza mai vittorioso. In bilancio 6 vittorie bianconere ed 1 pareggio. Ascoli sempre a segno in queste 7 partite, con un totale di 15 gol realizzati. Monza a secco in casa bianconera da 231’, ultima rete siglata da Robbiati su rigore al 39’ di Ascoli-Monza 1-1 nella Serie B 1992/93: da allora si contano i residui 51’ di quel match ed i restanti 180’ delle intere partite Ascoli-Monza 2-0 nella B 1993/94 ed 1-0 nel torneo cadetto dello scorso anno.

Ascoli una delle 5 formazioni cadette 2021/22 che segnano di meno dalla panchina (1 sola rete di subentranti, come Alessandria, Spal, Cittadella e Perugia)

Ascoli con il tabù “Del Duca”: su 21 punti i bianconeri finora ne hanno ottenuti 7 in casa e ben 14 lontano dal pubblico amico.

Monza senza rigori a favore dopo 13 turni della B 2021/22, come il Parma. I biancorossi sono anche fra le squadre che hanno subito più espulsioni, 3, le stesse di Vicenza, Crotone, Pisa e Parma.

Monza al sesto risultato utile consecutivo: 3 vittorie ed altrettanti pareggi; ultimo k.o. brianzolo arrivato a Lecce, 0-3 lo scorso 1 ottobre.

Monza una delle 4 compagini cadette senza successi esterni nel 2021/22, come Cosenza, Pordenone e Crotone. Biancorossi a secco di vittorie in trasferta da 9 partite, ultima vittoria 3-0 a Cosenza il 7 maggio scorso, in B; da allora 5 pareggi e 4 sconfitte.

Sono 4 i confronti tecnici ufficiali tra Andrea Sottil e Giovanni Stroppa, con coach bianconero mai vittorioso: a bilancio 3 successi per Stroppa ed 1 pareggio.

Novembre mese d’ “oro” per Andrea Sottil – senza considerare agosto, periodo in cui solitamente non si disputano i campionati –: media punti-partita di 1,94, grazie ad uno score di 20 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte in 35 match disputati.

 

 

Benevento – Reggina (sabato 27 novembre, ore 14.00)

Sono 18 gli incroci tecnici ufficiali in Campania tra le due formazioni ed amaranto mai vittoriosi: bilancio di 12 vittorie sannite e 6 pareggi. Reggina a secco in casa del Benevento da 230’, ultima rete è rappresentata dall’autogol di Corino al 40’ di Benevento-Reggina 2-1, serie C-1, 20 gennaio 1985; da allora si contano i residui 50’ di quel match ed i restanti 180’ delle intere partite Benevento-Reggina 0-0 (C-1 1986/87) e 4-0 (C 2014/15).

Riccardo Improta vicino alla presenza numero 200 in Serie B: ora ne conta 199, raccolte con le maglie di Juve Stabia, Padova, Bologna, Cesena, Salernitana, Bari e Benevento. Esordio assoluto nel torneo cadetto datato 1 settembre 2012, Brescia-Juve Stabia 2-0.

Benevento reduce da 3 k.o. consecutivi: 0-1 in casa dal Brescia, 1-4 in casa dal Frosinone, 0-1 a Pisa. Nella storia dei sanniti nel torneo cadetto solo una volta si era registrata una striscia altrettanto negativa, nel marzo 2019, quando le “streghe” persero, nell’ordine, a Livorno (0-2), a Cremona (0-1) ed in casa dallo Spezia (2-3).

Reggina tra le quattro formazioni che hanno effettuato il maggior numero di sostituzioni nelle 13 giornate di Serie B 2021/22: 64 su 65 a disposizione, come Perugia, Brescia e Ternana.

Reggina a porta chiusa fuori casa da 292’: ultima rete subita da Lucca in Pisa-Reggina 2-0 del 2 ottobre scorso, 68’ su rigore. Poi si contano i residui 22’ in Toscana e le gare vinte a Vicenza (1-0), a Perugia (2-0) ed a Cosenza (1-0).

Reggina formazione leader della classifica cadetta 2021/22 per le espulsioni a favore: 4 ricevute in 13 turni, come il Cittadella.

Un solo confronto tecnico ufficiale tra Fabio Caserta ed Alfredo Aglietti, in cui il primo era sulla panchina della Juve Stabia ed il secondo su quella del ChievoVerona: 3-2 a Castellammare in favore delle “vespe”, nella Serie BKT 2019/20.

Attenzione al novembre di mister Aglietti, il suo più “complicato” nell’anno solare da allenatore: 1,20 la media punti partita, con score di 8 vittorie, 17 pareggi e 9 sconfitte in 34 match disputati.

 

 

Cosenza – Spal (sabato 27 novembre, ore 14.00)

Spal mai vittoriosa in casa del Cosenza nei 3 incroci ufficiali: in bilancio 2 successi dei rossoblù di casa sempre per 3-1 ed un pareggio per 1-1. Entrambe le squadre sono andate sempre a segno, 7 reti per i calabresi e 3 per gli emiliani.

Cosenza la più “corretta” della Serie BKT 2021/22 dopo 13 giornate: 21 i cartellini gialli.

Cosenza squadra cadetta che manda in rete meno giocatori, 6, come il Cittadella ed una delle due ancora senza espulsi a favore, come il Crotone, alla 13° giornata.

Cosenza svagato dopo la pausa: 5 le reti subite dai calabresi fra 46’ e 60’ di gioco, le stesse di Vicenza ed Alessandria.

Roberto Pirrello vicino alla partita numero 100 in carriera con squadre italiane: finora ne conta 99 di cui 37 in Serie B, 56 in Lega Pro, 4 in Coppa Italia e 2 in altri tornei post-season, con le maglie di Livorno, Siracusa, Palermo, Empoli, Trapani e Cosenza. Esordio assoluto datato 29 luglio 2016 in coppa Italia, Livorno-Juve Stabia 1-3.

Momento difficile per entrambe le compagini: un solo successo nelle ultime 7 partite ufficiali per il Cosenza (3-1 casalingo sulla Ternana il 27 ottobre scorso), poi nelle altre 6 gare prese in considerazione 4 sconfitte e 2 pareggi. Anche la Spal ha ottenuto una sola vittoria nei suoi ultimi 8 match disputati, 1-0 ad Ascoli lo scorso 28 ottobre; nel mezzo 4 pareggi e 3 sconfitte.

Spal una delle 5 formazioni cadette 2021/22 che segnano di meno dalla panchina (1 sola rete di subentranti, come Alessandria, Ascoli, Cittadella e Perugia)

Sfida tecnica ufficiale inedita tra Marco Zaffaroni e Pep Clotet.

 

 

Frosinone – Pordenone (sabato 27 novembre, ore 14.00)

Esistono 3 incroci ufficiali tra le due squadre in terra ciociara, con padroni di casa mai vittoriosi: 2 pareggi ed 1 successo friulano. Neroverdi sempre a segno in questi 3 incontri, 4 reti messe a segno.

Frosinone scatenato prima della pausa: 8 reti su 18 totali segnati dai ragazzi di Grosso arrivano fra 31’ e 45’ di gara, inclusi recuperi.

Frosinone formazione regina dei pareggi nella B 2021/22 (7 in 13 giornate), squadra che perde di meno (una sola volta, come il Lecce), cooperativa del gol (13 marcatori diversi, come il Brescia) e premio fair-play con nessuna espulsione subita (come Cittadella e Lecce).

Ciociari k.o. una sola volta nelle ultime 18 partite ufficiali, 0-1 in casa contro il Cittadella lo scorso 2 ottobre in Serie BKT: nei restanti 17 match i giallazzurri hanno raccolto 8 successi e 9 pareggi.

Alessio Tribuzzi uno dei due re dei subentranti nella B 2021/22, insieme a Gaetano Masucci (Pisa): 10 subentri in altrettante partite per il ciociaro (su 12 per il nerazzurro). Tribuzzi non parte titolare in serie B dal 2 aprile (Frosinone-Reggiana 0-0), mentre non gioca gli interi 90’ dal 4 gennaio scorso (Frosinone-Spal 1-2).

Di fronte gli opposti della B 2021/22 in difesa: 10 sole reti subite per il Frosinone (la più solida del torneo assieme al Lecce), 28 per i friulani (la peggiore, come peggiore è l’attacco neroverde, appena 8 gol segnati).

Pordenone squadra che perde nelle riprese il maggior numero di punti rispetto ai risultati del 45’ dopo 13 turni della B 2021/22, alla pari dell’Alessandria.

Pordenone a caccia della prima vittoria stagionale: l’ultima risale al 10 maggio scorso, 2-0 sul Cosenza al “Teghil”, in B. Sono invece 14 le partite esterne dei neroverdi senza vittoria, ultimo successo friulano datato 9 febbraio scorso in serie B, Spal-Pordenone 1-3: nei successivi 14 match presi in considerazione 2 pareggi e ben 12 sconfitte.

Nicola Falasco vicino alla presenza numero 200 in carriera con squadre italiane: finora ne conta 199 di cui 116 in serie B, 73 in Lega Pro, 8 in coppa Italia e 2 in altri tornei post-season, raccolte con le divise di Feralpisalò, Viareggio, Pistoiese, Cesena, Avellino, Perugia e Pordenone. Esordio assoluto datato 2 settembre 2012 in I Divisione, Pavia-Feralpisalò 1-2. Stesso traguardo per il compagno di squadra Roberto Zammarini, che conta 69 gettoni in serie B, 117 in Lega Pro, 7 in coppa Italia e 6 in altri tornei post-season, con Mantova, Pisa e Pordenone: debutto assoluto il 30 agosto 2014 in serie C, Alessandria-Mantova 1-0.

Un solo confronto tecnico ufficiale tra Fabio Grosso e Bruno Tedino: Bari-Palermo 0-3 nella Serie B 2017/18, con pugliesi allenati da Grosso e siciliani da Tedino.

 

 

Brescia – Pisa (sabato 27 novembre, ore 16.15)

Sono 21 i precedenti ufficiali al “Rigamonti” tra le due formazioni: a bilancio 12 vittorie dei padroni di casa, 5 pareggi e 4 successi esterni.

Soltanto una sconfitta nelle ultime 12 partite casalinghe per il Brescia, 2-4 dal Como in serie B lo scorso 3 ottobre: nelle restanti 11 gare prese in considerazione “rondinelle” con – nel carniere – 8 vittorie e 3 pareggi. Da 15 gare interne consecutive, inoltre, Brescia sempre a segno: totale di 32 gol, ultimo stop in Brescia-Monza 0-1 del 25 gennaio scorso.

Brescia con molti primati nella B 2021/22: cooperativa del gol con 13 marcatori diversi (come il Frosinone), squadra che segna di più con i subentranti (7 centri) e che guadagna più punti nelle riprese rispetto ai risultati del 45’, (+6, come il Cittadella).

Brescia tra le quattro formazioni che hanno effettuato il maggior numero di sostituzioni nelle 13 giornate di serie B 2021/22: 64 su 65 a disposizione, come Perugia, Ternana e Reggina.

Massimo Bertagnoli, 11 uscite anzitempo, è uno dei due giocatori più sostituiti della Lega B 2021/22, accanto a Mirko Antenucci (Cittadella).

Brescia scatenato nei 15’ finali di gioco: 9 le reti lombarde siglate tra 76’ e 90’ inclusi recuperi, nessuno meglio nella B 2021/22.

Prima contro seconda in classifica: di fronte le due squadre che hanno finora vinto più partite (8 le “rondinelle”, 7 i toscani), primo contro quarto miglior attacco del torneo (26 reti segnate dal Brescia, 20 dal Pisa, come il Como, nel mezzo a quota 21 Ternana e Lecce).

Da 13 gare esterne consecutive porta aperta per il Pisa, ultimo “clean-sheet” risalente al 2 marzo scorso nella Serie BKT 2020/2021, Ascoli-Pisa 0-2: nelle successive 13 partite sono 27 i gol incassati.

Pisa formazione “nervosa”: 3 le espulsioni subite in 13 giornate dai toscani, le stesse di Monza, Crotone, Vicenza e Parma.

Pisa scatenato nei primi 15’ di gara: 6 le reti nerazzurre, nessuno meglio in questa fase di gara nella B 2021/22.

Gaetano Masucci uno dei due re dei subentranti nella B 2021/22, insieme ad Alessio Tribuzzi (Frosinone): 10 subentri in 12 partite (e le altre è partito titolare, poi stato sostituito). Masucci non gioca in Serie B una gara intera dal 20 giugno 2020, Salernitana-Pisa 1-1, prima giornata cadetta dopo il lungo lockdown del 2020 dovuto alla pandemia.

Sempre pareggio nei tre incroci tecnici ufficiali tra Filippo Inzaghi e Luca D’Angelo.

 

 

Perugia – Cittadella (sabato 27 novembre, ore 14.00)

Al “Curi” i precedenti ufficiali sono 5: bilancio di assoluta parità con 2 successi biancorossi, 1 pareggio e 2 vittorie granata. Perugia a secco in casa contro il Cittadella da 227’, ultima rete firmata da Cerri al 43’ di Perugia-Cittadella 1-3 nella Serie B 2017/18: da allora si contano i residui 47’ di quel match ed i restanti 180’ delle intere partite Perugia-Cittadella 0-0 nella B 2018/19 e 0-2 nel torneo cadetto 2019/20.

In casa il Perugia non ha segnato soltanto in una gara delle ultime 21 ufficiali, 0-2 per la Reggina lo scorso 28 ottobre, in B: nei restanti 20 match sono 42 i gol segnati.

Perugia tra le quattro formazioni che hanno effettuato il maggior numero di sostituzioni nelle 13 giornate di serie B 2021/22: 64 su 65 a disposizione, come Ternana, Brescia e Reggina.

Perugia e Cittadella due delle 5 formazioni cadette 2021/22 che segnano di meno dalla panchina (1 sola rete di subentranti, come Alessandria, Spal ed Ascoli).

Christian D’Urso vicino alla presenza numero 100 in serie B: finora ne conta 99, raccolte con le maglie di Latina, Ascoli e Cittadella. Esordio assoluto nel torneo cadetto datato 27 agosto 2016, Hellas Verona-Latina 4-1.

Mirko Antenucci, 11 uscite anzitempo, è uno dei due giocatori più sostituiti della Lega B 2021/22, accanto a Massimo Bertagnoli (Brescia).

Cittadella con tutta una serie di primati nella B 2021/22: nessun rigore subito in 13 giornate (come Lecce e Cremonese), nessuna espulsione subita (come Lecce e Frosinone), squadra che manda in gol meno giocatori (6, come il Cosenza) e che recupera più punti nelle riprese rispetto ai risultati del 45’, (+6, come il Brescia).

Primo confronto tecnico ufficiale tra Massimiliano Alvini ed Edoardo Gorini.

Massimiliano Alvini a quota 99 pareggi da tecnico professionista: per lui finora 12 nulli in serie B, 77 in Lega Pro, 4 in coppa Italia di serie C e 6 in altri tornei post-season. Il primo assoluto risale all’ 8 settembre 2013, Lega Pro, Tuttocuoio-Messina 1-1.

Max Alvini ad un passo dalla panchina numero 300 da professionista: ad oggi ne conta 299 di cui 51 in serie B, 214 in Lega Pro, 22 tra coppa Italia e coppa Italia di serie C e 12 in altri tornei post-season, raccolte con Tuttocuoio, Pistoiese, Albinoleffe, Reggiana e Perugia, con bilancio complessivo di 98 vittorie, 99 pareggi e 102 sconfitte. Prima panchina ufficiale in carriera con squadre professionistiche italiane datata 18 agosto 2013, coppa Italia di C, Tuttocuoio-Carrarese 0-2.

 

 

Como – Parma (domenica 28 novembre, ore 20.30)

Sono 21 i precedenti ufficiali al “Sinigaglia” tra le due formazioni, con bilancio di 10 successi lariani, 5 pareggi e 6 affermazioni ducali. L’ultima vittoria del Como è datata 13 maggio 1979 in serie C-1, 42 stagioni fa, gli allenatori erano rispettivamente Pippo Marchioro e Cesare Maldini.

Como scatenato dopo la pausa: 5 le reti segnate dai lariani tra 46’ e 60’ di gara (primato solitario della B 2021/22 in questa fase di gara).

Rigori opposti in scena oggi al “Sinigaglia” nella B 2021/22: 4 calciati dal Como (record, alla pari della Cremonese), nessuno dal Parma, che comanda la classifica dei penalties subiti (5 in 13 giornate).

Un solo “clean-sheet” esterno per il Parma nelle ultime 34 gare, 4-0 a casa del Pordenone lo scorso 12 settembre in serie B: nelle restanti 33 partite prese in considerazione 74 gol incassati.

Parma una delle due formazioni ad aver effettuato meno sostituzioni del campionato di serie B 2021/22 dopo 13 giornate: 51 su 65 a disposizione, alla pari del Crotone.

Parma una delle 5 squadre più nervose, con 3 espulsioni subite in 13 turni, come Monza, Vicenza, Crotone e Pisa.

Incrocio tecnico inedito tra Giacomo Gattuso e Giuseppe Iachini. Il neo coach del Parma manca dalla serie B dal 30 maggio 2014, Palermo-Crotone 0-0. In carriera Iachini ha ottenuto 4 promozioni in serie A, ChievoVerona 2007/08, Brescia 2009/10, Sampdoria 2011/12 e Palermo 2013/14, di cui le ultime 3 subentrando a stagione in corso, come oggi in casa crociata.

 

 

Fonte: Football Data

Nella foto LaPresse Riccardo Improta 

 

 

 

Tutte le news

Serie BKT 2021-22 - Frosinone-Parma 2-2
Serie BKT

Con Parma-Bari parte la Serie BKT 2022/23

Cerimoniale spettacolare con la coreografia di 200 bambini e le arie verdiane

Primavera 2 2022/23
Primavera 2

Il calendario della Primavera 2

Pubblicato anche il regolamento della stagione regolare, dei playoff e dei playout

Davide Massa durante Perugia-Pisa 2021/22
Serie BKT

Parma-Bari a Massa

L'AIA ha reso noto le designazioni della prima giornata della Serie BKT. A Modena arbitra la Ferrieri Caputi

Lega Nazionale Professionisti B
Lega B

Lega B e AdPlay per gli highlights della B

Accordo biennale esclusivo per la visione gratuita degli highlights del "Campionato degli italiani"

Presidente Mauro Balata
Serie BKT

B di alto livello, la Coppa Italia lo dimostra

Il presidente della Lega B Mauro Balata all'indomani dell'exploit delle squadre di B: 'L'inversione accrescerebbe l'appeal'

Salernitana-Parma 0-2 Coppa Italia 2022/23
Serie BKT

Raddoppiano le squadre di B ai sedicesimi

Exploit in Coppa Italia con nove club qualificati e cinque che battono squadre di categoria superiore

loading
expand_less