Monza-Pisa, la storia si ripete

I brianzoli e i toscani tornano ad affrontarsi a 15 anni dall'ultima volta

Quella tra brianzoli e toscani sarà una sfida inedita per una finale di playoff di Serie BKT, anche se non è il primo incrocio assoluto

Dopo 15 anni, Monza e Pisa si ritroveranno l’una contro l’altra in una finale playoff.

A differenza di quello storico doppio confronto, questa volta non si giocherà per ottenere un posto in Serie BKT, bensì si scenderà in campo per conquistare il traguardo della massima serie.

In quella stagione, ovvero la 2006 – 2007, Pisa e Monza si ritrovarono nel Girone A di Serie C1, vinto poi dal Grosseto: il Monza arrivò quinto con 54 punti mentre il Pisa terzo con 58 punti.

La sfida di andata

Come succederà in questa finale d’andata dei playoff di Serie BKT, anche all’epoca il primo atto si è disputato in casa del Monza.

In un Brianteo, oggi U-Power Stadium, pieno di tifosi di entrambe le tifoserie, la squadra di casa allenata da Giuliano Sonzogni è riuscita ad imporsi per 1-0 grazie ad un gol di Fabiano su calcio di rigore. In quell’occasione, prima del fischio d’inizio, c’è stato spazio per un gesto scaramantico da parte dell’allenatore dei brianzoli: dopo due anni in cui mister Sonzogni aveva fatto spostare la panchina di casa sul lato guardalinee, in quella gara così importante è tornato a sedere su quella opposta.

L’allenatore del Pisa nella stagione 2006 – 2007, Piero Braglia, invece fu espulso in semifinale e dunque, causa squalifica, ha vissuto la partita d’andata della finale playoff in tribuna.

La sfida di ritorno

La gara di ritorno del 17 giugno 2007 all’Arena Garibaldi è stata definita poi dai tifosi nerazzurri come “il giorno perfetto”, in quanto il 17 giugno si festeggia anche San Ranieri, patrono della città di Pisa.

A pareggiare i conti nel doppio confronto è stato Fabio Ceravolo nel finale del primo tempo. Una rete fondamentale in quanto, come prevedeva il regolamento in quella stagione, in caso di parità nei 180 minuti, la sfida di sarebbe prolungata ai tempi supplementari ma non eventualmente ai rigori.

Ad avere la meglio poi sarebbe stata la squadra che si è posizionata più in alto in classifica. Nell’extra-time il Monza non è riuscito nel tentativo di agguantare il pari e volare in Serie B, il Pisa invece, spinto dalla tifoseria casalinga, riuscì a replicare con il 2-0 con Ciotola.

Un successo che ha permesso ai toscani di accedere al campionato di Serie B.

Tratti storici in comune

Sia il Monza che il Pisa sono alla seconda partecipazione ai playoff di Serie BKT nella propria storia.

I brianzoli hanno collezionato entrambe le due presenze nelle ultime due stagioni, con quella dello scorso campionato terminata in semifinale contro il Cittadella (sconfitta per 3-0 all’andata e vittoria per 2-0 in casa al ritorno).

Il Pisa ha invece conquistato la sua prima partecipazione proprio successivamente alla promozione conquistata contro il Monza tramite i playoff di Serie C1. Era dunque la stagione 2007 – 2008, il Pisa (allenato dall’ex CT della Nazionale italiana Giampiero Ventura), riuscì ad ottenere un posto ai playoff per andare in Serie A dopo un’importante stagione da neopromossa. In quell’edizione i nerazzurri furono eliminati in semifinale nel doppio confronto contro il Lecce allenato da Papadopulo.

La sfida tra andata e ritorno che inizia oggi ha un peso specifico superiore a quello di 15 anni fa. Per il Monza si tratterebbe della prima partecipazione storica in Serie A, un traguardo che al Pisa manca da 31 anni, ovvero dal 26 maggio 1991, quando i toscani hanno disputato quella che è stata l’ultima partita in massima serie. In quell’occasione la formazione allenata da Gigi Radice uscì sconfitta contro la Roma nel match dell’Arena.

 

Nella foto LaPresse un contrasto fra giocatori di Monza e Pisa