A Balata il premio “Granillo”

Il Presidente della Lega B riceverà il premio dedicato allo storico Presidente della Reggina

Dopo il periodo di sofferenza per colpa della pandemia ritorna uno dei premi più importanti d’Italia. Il Premio Oreste Granillo, ex Sindaco, ex Presidente della Reggina, del CONI Regionale e consigliere di Lega per tanti anni. Nato per ricordare il valore di un personaggio che al calcio nazionale ha dato tantissimo.

E’ stata presentata questa mattina, al Museo Nazionale del Bergamotto, la terza edizione del premio “Oreste Granillo Rp”.
L’evento, che si svolgerà venerdì 15 ottobre alle ore 18,30 presso l’aula Magna dell’Università Mediterranea – Dipartimento Ingegneria, è stato illustrato dall’ideatore della rassegna, il giornalista Maurizio Insardà, dalla figlia dell’indimenticabile presidente Maria Stella Granillo, dall’amministratore delegato Rp Servizi Italia Vincenzo Pacilè e dal presidente regionale del Coni Calabria Maurizio Condipodero.
“Siamo stati costretti a fermarci a causa della pandemia però, appena c’è stata la possibilità, abbiamo immediatamente ripreso il progetto che vuole come sempre, ricordare Oreste Granillo e valorizzare e promuovere il territorio dichiara Insardà. In questa edizione premieremo il presidente della Lega di Serie B e capo delegazione dell’Under21 Mauro Balata dirigente di enorme spessore per la sua professionalità e signorilità, penso sia la persona giusta al momento giusto; Roberto Baronio che non ha bisogno di presentazioni visto che ha fatto parte della storia della Reggina e sino a pochi mesi fa, era l’allenatore in seconda di Andrea Pirlo alla Juve e ci saranno anche il direttore Italo Cucci che coordinerà la serata, Nicola Binda della Gazzetta dello Sport e la conduttrice Monica Bertini della trasmissione sportiva Pressing in onda su Mediaset. Insomma, un appuntamento da non perdere dove ricorderemo Granillo, parleremo di calcio non solo sotto l’aspetto tecnico ma economico, culturale e scolastico visto che, questa terza edizione, abbiamo scelto di farla all’Università Mediterranea di Reggio Calabria”.