3a giornata Serie BKT 2021/2022: i precedenti

Caserta-Baroni sfida fra ex, Grosso contro il suo passato, Aglietti cerca la 100a vittoria da allenatore

Benevento – Lecce (venerdì 10 settembre, ore 20.30)

13 confronti ufficiali a Benevento ufficiali tra le due squadre: 7 le vittorie sannite (ultima 3-0 nella Lega Pro 2015/16), 5 i pareggi (ultimo 3-3 nella serie B 2018/19) ed 1 successo salentino (2-1 nella Lega Pro 2014/15).

Il Benevento subisce gol da 12 match ufficiali consecutivi, totale di 28 reti al passivo. L’ultima porta inviolata sannita risale al 21 marzo scorso, vittoria 1-0 a Torino sulla Juventus (Serie A).

Sulla falsa riga dei campani anche il Lecce, che subisce gol da 11 partite ufficiali: 18 le reti incassate dai salentini; ultima porta inviolata dei pugliesi il 5 aprile scorso a Pisa (vittoria per 1-0, Serie BKT).

Includendo i playoff, il Lecce non ha trovato la vittoria nelle ultime 4 trasferte di Serie BKT tra vecchia e nuova stagione: 0-1 a Monza e 1-2 ad Empoli nella regular season 2020/21, 0-1 a Venezia nel playoff 2020/21 e 0-3 a Cremona al debutto 2021/22. Ultimo risultato positivo la vittoria 2-1 a Vicenza, datata 17 aprile scorso.

Secondo incrocio tecnico fra Fabio Caserta e Marco Baroni. Nel giorno di Santo Stefano 2019 la Cremonese di Baroni impattò 1-1 allo “Zini” contro la Juve Stabia di Caserta.

Doppio ex fra gli allenatori: Fabio Caserta ha giocato nel Lecce 2008/09 (34 presenze e 5 reti in match ufficiali), Marco Baroni ha guidato da allenatore il Benevento dal luglio 2016 all’ottobre 2017, centrando la prima storica promozione in Serie A dei sanniti (2016/17), collezionando 58 panchine (21 vittorie, 15 pareggi e 22 sconfitte).

 

Alessandria – Brescia (sabato 11 settembre, ore 14.00)

24 i confronti ufficiali tra le due squadre in Piemonte: 15 le vittorie dei grigi di casa (ultima 1-0 nella Serie B 1961/62), 6 i pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 1964/65) e 3 i successi lombardi (ultimo 2-0 nella Serie B 1974/75).

L’ultima gara fra le due squadre al “Moccagatta” risale all’1 dicembre 1974, Serie B, vittoria 2-0 del Brescia con le reti di Jacolino al 35’ e Michesi al 51’. Allenatori erano Sergio Castelletti per i grigi di casa ed Umberto Pinardi per le “rondinelle”:

L’Alessandria riabbraccia il suo pubblico dopo 3 mesi: l’ultima uscita al “Moccagatta” era stata in occasione della vittoriosa finale playoff di C del 17 giugno scorso, 0-0 all’overtime contro il Padova ed il 4-3 finale ai rigori per la formazione di Longo.

In Serie B l’ultima partita casalinga dell’Alessandria prima di oggi risale al 22 giugno 1975, vittoria 2-0 sulla Sambenedettese.

L’attaccante dei piemontesi Michele Marconi riparte da 99 gol in carriera (384 le sue presenze totali), di cui 1 in Serie A, 28 in B, 58 in Lega Pro, 7 in Coppa Italia e 5 nei playoff delle varie categorie. La prima rete siglata in Serie A, Atalanta-Genoa 2-0 del 18 maggio 2008.

Il Brescia non partiva con 2 vittorie nelle prime 2 giornate di Serie B dal 2007/08: quell’anno le “rondinelle” si spinsero fino alle semifinali playoff.

Brescia vittorioso nelle ultime 3 trasferte di Serie BKT, tra vecchia e nuova stagione, considerando la sola regular season e senza subire reti: 3-0 a Vicenza e 2-0 a Monza nel finale del 2020/21, 2-0 a Terni in apertura del torneo 2021/22. L’ultima rete esterna subita in campionato dalle “rondinelle” risale al match perso 2-4 ad Empoli lo scorso 17 aprile: autore della quarta marcatura toscana Matos al 83’, dunque porta inviolata da 277’.

Tra Moreno Longo e Pippo Inzaghi 3 sfide tecniche ufficiali: coach dei grigi imbattuto con 1 vittoria e 2 pareggi a proprio favore.

 

Como – Ascoli (sabato 11 settembre, ore 14.00)

18 i confronti ufficiali a Como fra le due squadre: 6 le vittorie dei padroni di casa (ultima 2-1 nella Serie B 2003/04), 3 i pareggi (ultimo 0-0 nella serie A 1986/87), 9 i successi bianconeri (ultimo 4-0 nella Serie B 2015/16). Il pari manca dal 15 marzo 1987, 0-0 in Serie A.

Como che torna a giocare una gara di Serie B al “Sinigaglia” dopo 5 anni: l’ultima, datata 15 maggio 2016, fu un 4-0 lariano a danni dello Spezia.

Partenza sprint per l’Ascoli in cadetteria: mai nella sua storia aveva iniziato il campionato con 2 vittorie nelle prime 2 partite.

Confronto tecnico inedito fra Giacomo Gattuso ed Andrea Sottil.

 

Frosinone – Perugia (sabato 11 settembre, ore 14.00)

8 confronti ufficiali in terra ciociara tra le due squadre: bilancio di 3 vittorie giallazzurre (ultima 1-0 nella serie B 2019/20), 1 pareggio (1-1 nella I Divisione Lega Pro 2013/14) e 4 successi biancorossi (ultimo 3-1 nella serie B 2017/18). Perugia sempre in gol – 10 reti totali – nei 630’ disputati a Frosinone, prima dell’ultima sfida, persa dai biancorossi umbri 0-1 il 16 febbraio 2020.

Frosinone in serie utile da 7 gare ufficiali, fra vecchia e nuova stagione: score di 4 vittorie e 3 pareggi, con ultimo stop che risale al 17 aprile scorso, 0-2 a casa del Pordenone. In queste 7 partite ciociari sempre a segno, totale di 14 marcature (media di 2 ad incontro).

Il Perugia, considerata la sola regular season, ha vinto – tra vecchia e nuova stagione – le ultime 4 partite di campionato fuori casa, senza subire reti.  L’ultimo gol incassato dai biancorossi umbri in una trasferta di campionato è datato 30 marzo scorso, 1-1 a casa della Fermana, per un totale di 394’ a porta inviolata.

Tra Fabio Grosso e Massimiliano Alvini unico incrocio – da allenatori avversari – in Frosinone-Reggiana 0-0 del 2 aprile scorso, Serie BKT.

Amarcord Fabio Grosso, ex giocatore del Perugia dal luglio 2001 al gennaio 2004: per lui 91 presenze e 7 gol in partite ufficiali.

 

Spal – Monza (sabato 11 settembre, ore 14.00)

20 confronti ufficiali a Ferrara fra le due squadre sono 20: 6 le vittorie estensi (ultima 2-0 nella coppa Italia, lo scorso 24 novembre), 11 i pareggi (ultimo 1-1 nella serie B dell’anno scorso) e 3 successi brianzoli (ultimo 3-1 nella serie C-1 1994/95).

La Spal non subisce gol in casa, in partite di campionato, da 220’: l’ultimo risale al 4 maggio scorso (Spal-Frosinone 0-1). Da lì, si sommano i match contro Cremonese (1-0 nel 2020/21) e Pordenone (5-0 quest’anno).

Il Monza è una delle due formazioni cadette 2021/22 ancora a porta inviolata dopo 2 giornate, come il Pisa. L’ultima rete subita in campionato dai brianzoli – considerando la sola regular season – risale al 10 maggio scorso, Monza-Brescia 0-2.

Confronto tecnico inedito tra Pep Clotet e Giovanni Stroppa.

 

Ternana – Pisa (sabato 11 settembre, ore 16.15)

10 confronti ufficiali fra le due squadre in quel di Terni: 6 le vittorie rossoverdi (ultima 1-0 nella serie B 2016/17), 3 i pareggi (ultimo 0-0 nella serie B 1979/80) ed 1 successo nerazzurro (2-0 nella serie C 1964/65).

Pisa senza reti al “Liberati” da 739’: ultima marcatura datata 14 marzo 1965 (Ternana-Pisa 0-2, Serie C); da allora si sommano i minuti residui di quella partita e le 8 intere successive (3 pareggi per 0-0 e 5 affermazioni a porta inviolata in casa per le “fere”).

La Ternana cerca un risultato utile: la vittoria manca da 7 partite consecutive. L’ultimo risultato positivo in Serie BKT della squadra umbra risale al successo 3-2 al “Curi” di Perugia nel derbyssimo regionale, in data 22 aprile 2018.

Il Pisa è una delle due formazioni cadette 2021/22 ancora a porta inviolata dopo 2 giornate, al pari del Monza: l’ultima rete subita in campionato dai toscani è avvenuta in Pisa-Entella 3-2 del 10 maggio scorso.

Pisa in rete da 9 gare ufficiali, tra vecchia e nuova stagione: 18 marcature totali nel periodo (media di 2  ad incontro), con ultimo digiuno il 12 aprile scorso, 0-2 a Verona dal Chievo.

Esordio da record in cadetteria per il Pisa: mai nella sua storia a punteggio pieno dopo 2 giornate.

Tra Cristiano Lucarelli e Luca D’Angelo esiste un solo precedente tecnico ufficiale: in Serie C 2017/18, Catania-Casertana 1-2, con vittoria del mister nerazzurro.

Cristiano Lucarelli, livornese doc, ritrova da avversario il Pisa. Cinque i precedenti finora da allenatore (2 successi per le sue squadre, 3 per i nerazzurri). Lucarelli ha anche incrociato il Pisa da calciatore 2 volte, in B, nel doppio Parma-Pisa 2008/09, segnando in ambedue le gare: l’1-2 all’ Arena persa il 13 dicembre 2008 (suo gol su rigore) e quella vinta 2-0 al “Tardini” il 9 maggio 2009 (la prima rete ducale).

 

Crotone – Reggina (sabato 11 settembre, ore 18.30)

24a edizione del derby di Calabria allo “Scida” nel professionismo: nei 23 precedenti si contano 8 vittorie rossoblu (ultima 2-0 nella serie B 2013/14), 11 pareggi (ultimo 2-2 nella serie B 2012/13) e 4 affermazioni amaranto (ultima 1-0 nella Coppa Italia 2006/07, dopo tempi supplementari, rete decisiva di Alessandro Lucarelli).

Il Crotone ha ricominciato il cammino in Serie BKT come lo aveva concluso nel 2019/20: allo “Scida” nelle ultime 18 partite cadette, “squali” sempre in rete, totale di 35 marcature: ultimo stop il 15 settembre 2019, 0-0 contro l’Empoli.

Reggina k.o. in gare esterne di Serie BKT soltanto una volta, 0-1 a Brescia lo scorso 16 marzo, nelle ultime 10 trasferte cadette: restante bilancio amaranto di 3 successi e 6 pareggi.

Confronto tecnico inedito tra Francesco Modesto ed Alfredo Aglietti.

Panchina 100 oggi per Modesto in campionati professionistici: 2 gettoni in Serie BKT, 97 in C, con score di 37 vittorie, 26 pareggi e 36 sconfitte. Debutto 16 settembre 2018, Serie C, Paganese-Rende vinta per 1-4.

Modesto è ex di giornata: da giocatore ha vestito la casacca amaranto della Reggina per 109 volte in partite ufficiali, con 4 reti segnate, dal 2005 al 2008 (Serie A).

Settembre amaro per le formazioni di Aglietti: 1,21 la media punti-partita, frutto di un bilancio composto da 9 vittorie, 13 pareggi ed 11 sconfitte in 33 match disputati.

Alfredo Aglietti ad un passo dalla vittoria numero 100 su una panchina di Serie BKT, contando la sola regular season: si trova a quota 99. La prima affermazione risale al 22 agosto 2010, debutto assoluto in categoria, Frosinone-Empoli 2-3.

 

Cosenza – Vicenza (domenica 12 settembre, ore 14.00)

9° confronto tra le due squadre in casa del Cosenza: 5 vittorie rossoblu (ultima 2-1 nella serie B 2002/03) e 3 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B dello scorso anno), con il Vicenza in cerca della prima vittoria.

Cosenza a caccia dei 3 punti dopo 6 sconfitte consecutive, fra vecchia e nuova stagione: ultimo risultato positivo dei calabresi datato 1 maggio scorso, 3-0 sul Pescara al “San Vito-Marulla”, in B.

Il Vicenza è una delle due formazioni cadette 2021/22 ancora senza reti, come il Pordenone. L’ultima marcatura biancorossa in Serie BKT porta la firma di Jallow (Vicenza-Reggiana 2-1 del 10 maggio scorso).

Confronto tecnico inedito tra Marco Zaffaroni e Domenico Di Carlo.

Panchina 600 – tutto incluso – per Mimmo Di Carlo, che somma finora 229 gettoni di serie A, 212 in B, 97 in Lega Pro, 41 fra Coppa Italia “dei grandi” e di C, 8 nelle coppe europee e 12 in altri tornei post-season, con bilancio di 206 vittorie, 196 pareggi e 197 sconfitte al timone di Mantova, Parma, ChievoVerona, Sampdoria, Livorno, Cesena, Spezia, Novara e Vicenza. Esordio assoluto il 17 agosto 2003, Coppa Italia di serie C, Mantova-Spal 1-0.

 

Cremonese – Cittadella (domenica 12 settembre, ore 16.15)

9 precedenti allo “Zini” contro il Cittadella: bilancio di 4 pareggi (ultimo 0-0 nella serie B 2018/19) e 5 successi granata (ultimo 2-0 nella serie B dello scorso anno). Cremonese cerca la prima vittoria contro i veneti.

La Cremonese non segna un gol contro i veneti allo “Zini” da 325’: dopo Cremonese-Cittadella 1-1 del 10 marzo 2018, in Serie BKT, si contano i minuti residui di quel match e i successivi finiti 0-0 nel 2018/19, 1-0 e 2-0 veneto rispettivamente nel 2019/20 e l’anno scorso (Serie B).

Cremonese a porta chiusa allo “Zini” da 204’: ultima rete subita in Cremonese-Reggina 1-1 dell’1 maggio scorso. Da allora si contano i minuti residui contro i calabresi ed il duplice 3-0 su Pescara (Serie B 2020/21) e Lecce (Serie B 2021/22).

100 in Serie B, considerata la sola regular season, per Simone Branca, che ha esordito il 26 agosto 2018, Cittadella-Crotone 3-0 ed ha sempre vestito la maglia dei granata veneti.

È la quarta volta negli ultimi 6 anni che il Cittadella parte con 6 punti nelle prime due giornate: era successo anche nelle annate 2016/17, 2018/19 e 2020/21.

Cittadella a porta aperta da 8 trasferte consecutive: nel periodo 10 i gol al passivo per i granata veneti, con ultima porta inviolata nello 0-0 a Monza del 27 febbraio scorso.

Confronto tecnico inedito fra Fabio Pecchia ed Edoardo Gorini.

 

Pordenone – Parma (domenica 12 settembre, ore 20.30)

Nell’unico confronto ufficiale in Friuli fra le due squadre, Parma vittorioso 4-2 sui neroverdi di casa nella Serie C 2016/17. Il protagonista di giornata fu Manuel Nocciolini, autore di una tripletta.

Pordenone una delle 2 compagini cadette ancora senza gol dopo 180’, come il Vicenza: l’ultima rete friulana in campionato risale al 2-0 casalingo sul Cosenza del 10 maggio scorso.

300 nel professionismo per Gianvito Misuraca, che ha esordito il 9 agosto 2009 in Coppa Italia, Vicenza-Cremonese 1-2. Il centrocampista di origini palermitane somma finora 121 match di Serie B, 151 di Lega Pro, 15 di Coppa Italia e 12 in altri tornei post-season, con le casacche di Vicenza, Grosseto, Pisa, Bassano e Pordenone.

In trasferta il Parma ha vinto la sua ultima gara ufficiale il 30 novembre 2020, 2-1 al “Ferraris” sul Genoa, in Serie A; da allora 16 match esterni dei crociati, con score di 6 pareggi e 10 sconfitte.

Dalla ripartenza del calcio in Italia dopo il lockdown della primavera 2020, il Parma ha sempre subito gol fuori casa: totale di 62 gol in 28 partite disputate ed ultima porta inviolata datata 16 febbraio 2020, vittoria 1-0 a casa del Sassuolo (Serie A).

Inedito il confronto tecnico fra Massimo Rastelli ed Enzo Maresca.

Settembre mese d’oro per le formazioni del neo coach neroverde Rastelli: 1,92 la media punti-partita, frutto di un bilancio formato da 23 vittorie, 8 pareggi e 9 sconfitte in 40 partite disputate.

 

Fonte: Football Data

Nella foto LaPresse Fabio Grosso