Rispetto

#Calciovero

Il Campionato degli italiani

Registrati


21/04/2017

"Business…to Business”: Novara e Pro Vercelli in sinergia per il marketing

I due club piemontesi, nonostante la rivalità sportiva, hanno organizzato l’evento “Un Derby Per Voi” per far confrontare i propri partner.

Lo scorso 13 aprile, al centro sportivo Novarello Villaggio Azzurro, la Pro Vercelli e il Novara Calcio hanno istituito, per la prima volta in Italia, una giornata dedicata agli affari. L’hanno fatto insieme, sotto il segno di un’alleanza che sul terreno di gioco, mai potrebbe verificarsi. Ma nel mondo di oggi, le società sportive hanno ben chiaro quanto sia fondamentale andare oltre le rivalità di gioco per sfruttare al meglio il potenziale economico di cui sono endemicamente portatrici. E allora ecco che gli uffici Marketing e Comunicazione dei club, in una perfetta sinergia coordinata da Vincenzo La Marca (Pro Vercelli) e Paolo Esposito (Novara Calcio) hanno organizzato l’evento “Un Derby Per Voi”. Primo obiettivo della giornata era quello di consentire alle società partner dei club di interagire tra loro, con la possibilità di scegliere i propri interlocutori il giorno prima. Il fine ultimo è promuovere la formazione di leadership commerciali sul territorio del novarese e vercellese e agevolare una rete di rapporti produttivi.

Sono 70 le aziende che hanno preso parte a questo Businness to Businness e attraverso le opzioni di scelta pianificate il giorno precedente è stato facile organizzare un vero e proprio calendario degli appuntamenti di giornata. Ogni società ha così accolto al proprio tavolo di lavoro quelle con cui desiderava confrontarsi e attraverso la quali ampliare i propri orizzonti professionali. Un workshop di poche ore, (l’evento è iniziato al mattino ed è terminato con un pranzo collettivo), ma a tutti gli effetti produttivo. Non è da escluder che il format possa avere seguito su larga scala e in qualsiasi campo. Purché, come insegnano Pro Vercelli e Novara, la rivalità si lasci al terreno di gioco.

Fonte foto: gianlucadimarzio.com


Unisciti alla conversazione